Hebron, i martiri.

Hebron, (Cisgiordania).

bambino ucciso hebron

Si chiama Mahmoud Jihad Muhammad Dudin, 13 anni, il martire palestinese di stamattina. E’ stato ucciso nel primo mattino con colpi di arma da fuoco al petto da parte dell’esercito israeliano durante un raid a Dura, città a 11 chilometri a sud-ovest di Hebron.

Silenzio tombale da parte dei principali media italiani, solo alcune notizie frammentarie ma nessun video o foto, soprattutto delle violenze sui bambini. A Gaza, secondo prime informazioni, ci sarebbero cinque morti tra i militanti di Hamas caduti durante un’incursione sul tunnel di Rafah da parte dell’aviazione israeliana.

La vittima più giovane, appena sei mesi, a causa di una crisi cardiaca. Le sue condizioni non sono state sufficienti ad ottenere il lasciapassare al ceckpoint israeliano che ne ha impedito il trasporto in ospedale.

Dal terrore di Hebron.

Hebron, (Cisgiordania).

Durissimi raid israeliani in Palestina.  Assedio in molte città, da Hebron a Nablus; non si risparmiano campi profughi e bombe su Gaza. 

hebron bambina

I rastrellamenti proseguono ininterrottamente a Hebron da oltre tre giorni, incursioni anche nei campi profughi di Dheisheh e Jenin dove si ha notizia di un morto.  Non si hanno informazioni più precise sulla situazione a Gaza. Hebron continua ad essere devastata, si registrano furti da parte dell’esercito, occupazione di attività che diventano ceck-point israeliani lungo le strade e incursioni con centinaia di rapimenti, specialmente su minori sottoposti in seguito a bendaggio e incatenamento.

Assemblea di Essere Cittadini sull’Ex-Palazzina Comando.

04-04-2014. Assemblea straordinaria indetta dall’associazione “Essere Cittadini”, presso l’Ufficio Turistico del Comune di Tempio Pausania.

Punti principali dell’assemblea: la concessione della Palazzina della Pischinaccia come nuovo comando carabinieri e le condizioni dell’edilizia scolastica nella città di Tempio.
Nel video un intervento in merito alla Palazzina della Pischinaccia e il cambio di destinazione a nuovo comando carabinieri.

Tribuna elettorale RTG, prima puntata, 29/01/2014.

Sintesi degli interventi della prima puntata di “Democrazia e/è ascolto”, tribuna elettorale dell’emittente tempiese Radio Tele Gallura in occasione delle elezioni per il rinnovo del Consiglio regionale. Conduce: Angelo Mavuli.

Opinionisti: Tonio Biosa (giornalista) e Antonio Abeltino (responsabile Ufficio Elettorale Comune di Tempio Pausania).

Bruno Bellomonte, tra indipendentismo e repressione coloniale

Bellomonte

Bruno Bellomonte, tra indipendentismo e repressione coloniale

Lunedì 21 novembre è stato un giorno fondamentale per l’indipendentismo sardo e le battaglie che questo porta avanti contro lo Stato italiano. La liberazione di Bruno Bellomonte e la sua detenzione durata 29 lunghi mesi, sollevano mille interrogativi e infiammano il dibattito sull’indipendentismo sardo e il rapporto tra Popolo sardo e Stato italiano, quest’ultimo chiaramente avverso a questa spinta popolare e politica nell’Isola.

Continua la lettura di Bruno Bellomonte, tra indipendentismo e repressione coloniale