Casteddu, incontro “Isole in lotta”: sostegno per repressione contro Furia Rossa

Casteddu, incontro “Isole in lotta”: sostegno per repressione contro Furia Rossa

Venerdì 24 ottobre, a partire dalle ore 18:00, a Sa Domu Studentato Occupato di Cagliari è in programma l’incontro-dibattito “Isole in lotta contro l’occupazione militare“, un momento di confronto e approfondimento delle diverse esperienze di lotta portate avanti in questi anni da A Foras e i NO MUOS siciliani.

Al termine dell’incontro è prevista una cena di autofinanziamento per sostenere le spese legali che dovrà sostenere il Collettivo Furia Rossa di Oristano. Per quest’ultimo, parte integrante di A Foras dal 2016 e del soggetto progetto Caminera Noa dal 2017, il prossimo 2 ottobre davanti al Tribunale di Oristano si aprirà un processo per diffamazione (art. 595 c.p). In particolare, tre giovani militanti del Collettivo indipendentista vengono accusati di aver diffamato il questore di Oristano, il capo della Digos di Oristano e il primo dirigente in occasione dell’imponente esecuzione dello sfratto della famiglia Spanu ad Orborea. L’articolo incriminato è quello pubblicato nelle ore successive allo sgombero, il 22 gennaio 2015, “Sfratti e sgomberi: è ora di organizzarsi“. A gennaio 2016 i querelanti avevano ottenuto anche la censura dell’articolo, non più disponibile on line.

Dall’iniziale denuncia verso ignoti con la citazione dei militanti come persone informate sui fatti, la Procura della Repubblica di Oristano è passata alla contestazione del reato di diffamazione. A questo hanno fatto seguito ben tre richieste di archiviazione presentate dal Pm che, però, non state accolte dal GIP di fronte al quale in autunno compariranno gli indipendentisti.

Evento Facebook

https://www.facebook.com/events/294291374666713/